Ti trovi in: Home Page /

GOOD NEWS...BUONE NOTIZIE: "CIBO E SALUTE"

07/08/2015

Opportunità per aziende e imprenditori che operano nel settore Celiachia

Nell’anno dell’EXPO, affresco mondiale su un tema cruciale come “nutrire il pianeta”, si celebra l’alimentazione dalla storia al futuro, passando per un presente dove convivono, in un equilibrio sempre più complesso e fragile, colossali contraddizioni, sprechi e disuguaglianze, innovazioni e ritorni alle tradizioni, ma anche una nuova consapevolezza che “l’energia per la vita”  è una risorsa troppo preziosa per non essere protetta e alimentata. Un’energia intesa anche come nutrimento per la popolazione del Pianeta che, nel 2050, dovrà essere in grado di sfamare oltre 9 miliardi di persone (oggi siamo a circa 7 miliardi). L’Associazione Italiana Celiachia, che partecipa alla riflessione mondiale sul tema dell’alimentazione, affronta il tema dell’intolleranza al glutine avendo davanti un dato previsionale molto significativo: nel 2050 l’1% della popolazione mondiale dovrà nutrirsi senza glutine. 
 
 
L’A.I.C. non perderà l’occasione di informare, aggiornare, divulgare e discutere sul tema della celiachia cogliendo l’opportunità di un altro palcoscenico, non così ampio e straordinario come l’evento di Milano, ma comunque importante per il territorio e le istanze che rappresenta: l’Associazione infatti, con la sezione del Friuli Venezia Giulia, riconferma la propria partecipazione attiva e propositiva alla 5^ edizione di GOOD, Salone delle Specialità Enogastronomiche e Agroalimentari, che si svolgerà alla Fiera di Udine dal 5 all’8 novembre 2015. Con l’obiettivo di rappresentare il settore dell’alimentazione e dell’enogastronomia in un mondo che cambia offrendo una grande opportunità per gli espositori e un’esperienza unica per i visitatori, GOOD è già divenuto un punto di riferimento biennale nel panorama delle manifestazioni italiane dedicate alla qualità e alla cultura del cibo e dell’alimentazione. 
 
GOOD si alterna al Salone del Gusto di Torino occupando gli anni dispari del calendario e gli spazi unici e suggestivi del quartiere fieristico udinese diventando sia il luogo di incontro per gli appassionati e per gli intenditori di eccellenze enogastronomiche, sia lo specchio della situazione economica, delle attuali tendenze sociali e di tutti quei grandi cambiamenti, anche non visibili, che comunque hanno modificato l’ambiente, l’agricoltura, i prodotti delle terra, l’industria agroalimentare, la ristorazione e, di conseguenza, anche le nostre abitudini e i nostri gusti. 
Il cibo occupa un posto centrale nella vita di ogni persona e in GOOD rappresenta il perno attorno al quale le aziende impostano il loro futuro investendo su uno dei settori chiave per la ripresa economica e i consumatori imparano meglio come fare la spesa e come nutrirsi tenendo d’occhio la salute e il portafoglio. 
 
La notevole influenza che intercorre tra cibo-corpo-salute diventa in GOOD materia di approfondimento e occasione per avvicinare ulteriormente domanda e offerta per un confronto diretto e privilegiato tra chi soffre di intolleranze alimentari e altri disagi e chi ricerca, studia, produce, lavora e offre servizi per far sì che si possa convivere al meglio con queste problematiche. 
Nello specifico della Celiachia (in Italia 1 persona su 100 è colpita da questo problema), l’offerta dei prodotti dedicati è ormai vastissima sia per il consumo personale/domestico, sia nella ristorazione collettiva dalle pizzerie ai ristoranti dalle mense aziendali e scolastiche alla somministrazione di pasti nelle strutture sanitarie ed ospedaliere. Una filiera che implica non solo rispetto delle normative, capacità di gestione, controlli di qualità, sicurezza e igiene, ma anche nuove professionalità, strutture, processi e servizi che seguono il prodotto “gluten free” dall’approvvigionamento allo stoccaggio, dalla distribuzione alla preparazione/somministrazione. Partecipare a GOOD come espositore significa migliorare e potenziare le proprie attività commerciali, aggiornare la propria offerta in base alle esigenze del visitatore-consumatore, trovare o confrontare soluzioni di marketing per perfezionare la propria strategia e, di pari passo, la propria performance sul mercato.
 
 
L’AIC Friuli Venezia Giulia sarà presente alla Fiera con un'area attrezzata a cucina dove, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica si svolgeranno vari corsi aperti a tutti, adulti ma anche bambini! Per i bambini si prevedono inoltre giochi e intrattenimento a tema.
Inoltre ci sarà un’area a disposizione delle aziende e dei laboratori artigianali del senza glutine, nella quale le varie ditte potranno proporre ai visitatori i loro prodotti e stupire i celiaci con le loro novità “made in” Friuli Venezia Giulia.
Nella mattinata del 5 novembre si terrà un convegno dal titolo "La celiachia come opportunità", nel quale interverranno alcuni titolari di aziende/laboratori artigianali specializzati in gluten free, un paio di giovani cuochi che hanno partecipato ai nostri corsi durante il loro percorso scolastico, un preside di scuola professionale alberghiera e AIC ovviamente, con moderatore Andrea Patroncino. Al termine del convegno ci sarà un ricco buffet preparato dagli studenti delle scuole alberghiere.
 
Chi fosse interessato a partecipare ad un corso di cucina può contattare la segreteria di AIC FVG al numero: +39 366 574 1287 o alla mail: ufficio@celiachia.fvg.it esprimendo la propria preferenza per il contenuto del corso (ad esempio: primi piatti, pane e pasta, dolci, cocktails, ecc…) in modo da cercare di soddisfare tutte le varie esigenze.
 

Indietro